Spritzy Logo Color - Spritzy The Sparkling Agency

Elementor SEO: tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione

Elementor SEO_ tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione
Indice dei contenuti

Elementor non ha solo cambiato il modo di sviluppare i siti web. L’editor Drag & Drop permette infatti anche ai meno esperti di sviluppo web di creare il proprio sito in autonomia. rendendolo bello in ogni suo aspetto. Le funzioni Elementor SEO native del plugin permettono di rendere il sito web comprensibile ai motori di ricerca, affinché i browser possano analizzarlo al meglio e inserirlo nelle più alte posizioni della SERP.

Migliorare la SEO del proprio sito web è la chiave per generare un sempre maggiore traffico web, massimizzare le conversioni e incrementare l’esperienza del proprio brand.

E fortunatamente con Elementor è molto semplice farlo, grazie alle native funzioni Elementor SEO e l’integrazione perfetta con plugin come Yoast SEO e Rank Math, che sicuramente hai già sentito nominare. 

In questa guida vedremo che cos’è la SEO. La differenza tra gli aspetti tecnici e la SEO on page, e vedremo come Elementor SEO e l’integrazione con Yoast SEO e Rank Math può dare quella spinta importante al proprio sito, in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Che cos’è la SEO?

Se te lo stessi chiedendo, non esiste una definizione unica per la SEO. O meglio non esiste una definizione da dizionario.

Con il termine SEO si identificano un insieme di tecniche e di accorgimenti da mettere in atto per migliorare la posizione in classifica del sito web nei motori di ricerca. E migliorare così la sua visibilità.

A differenza di quello che puoi fare con la pubblicità Pay Per Click (PPC), con le campagne di email marketing o con la pubblicità sui social media, la SEO si rivolge al traffico organico. La SEO si rivolge a tutti coloro che vanno sui motori di ricerca, digitano la propria query (ricerca) e si aspettano di trovare le migliori risposte tra i primi siti che il motore di ricerca mostra. Ovviamente quelli che non riportano la dicitura Annuncio. Sostanzialmente si rivolge a i visitatori non pagati.

Con le giuste strategie e i giusti accorgimenti, sia tecnici che contenutistici, puoi scalare la classifica della SERP dei motori di ricerca e aumentare in modo significativo il traffico del sito web.

Anche perché studi a riguardo dimostrano che tendenzialmente i visitatori cercano le proprie risposte nei siti web che non compaiono a pagamento.

Nei paragrafi che seguono approfondiremo la SEO Tecnica e la SEO on Page, prima di catapultarsi nella Elementor SEO e come migliorare la SEO attraverso il page builder per WordPress.

Per dover di cronaca è importante sottolineare che ci sono altri due aspetti da considerare per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca:

  • Ottimizzare la velocità e le prestazioni del sito web;
  • Rispettare le best practices di Google.

SEO Tecnica con Elementor SEO

La SEO Tecnica è quel ramo della SEO che si concentra nell’aiutare i motori di ricerca a scansionare i indicizzare il tuo sito web. Ogni volta che un utente fa una ricerca, Google analizza il suo indice alla ricerca di pagine pertinenti da mostrare tra i risultati di ricerca.

È per questo motivo che il risultato più rilevante compare al primo posto, e così via in ordine decrescente per rilevanza.

Ecco perché adesso forse è più facile comprendere come mai salire anche di poche posizioni nei risultati di Google può dare una spinta fondamentale al proprio business.

Vediamo come ottimizzare la SEO Tecnica con la nostra semplice lista.

1. Link esterni

I Link esterni sono dei collegamenti ipertestuali dal tuo sito web verso un altro sito web. Ecco perché si chiamano link esterni, o link in uscita. La presenza di link permette ai motori di ricerca di capire come i siti sono correlati tra di loro, e anche di come lo sono i contenuti. Se da un lato migliorano la SEO, dall’altro i link esterni aiutano l’esperienza dell’utente, mettendo a sua disposizione subito dei collegamenti utili per approfondire determinati temi trattati.

In Elementor è possibile inserire un link esterno più o meno in qualsiasi widget e in qualsiasi blocco di testo. Un consiglio: fate aprire i link esterni in una nuova scheda, sempre, così da mantenere l’utente all’interno del tuo sito web. 

Elementor SEO_ tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione 1

2. Link interni

Come i link esterni, anche i link interni rappresentano un elemento importante che i motori di ricerca guardano per posizionare al meglio le pagine. A differenza dei link esterni, i link interni aiutano a determinare l’importanza di una pagina web all’interno della gerarchia del sito. Oltre ad aiutare gli utenti a navigare in altre pagine e sezioni pertinenti del sito.

Ogni volta che si crea un nuovo contenuto è intelligente collegarlo a contenuti già esistenti sul sito web, e questo è possibile farlo con Elementor SEO e i widget di Elementor molto semplicemente. Lo stesso Elementor suggerirà dei contenuti pertinenti a cui collegarsi, tra quelli presenti nel sito web.

Allo stesso modo è importante di tanto in tanto andare a rileggere i vecchi contenuti pubblicati e magari collegare a questi dei contenuti di più recente pubblicazione.

Nella gestione dei link interni c’è un aspetto da non trascurare, ovvero l’analisi dei link rotti. Infatti se nel tempo decidiamo di eliminare alcuni contenuti dal sito web, che però venivano linkati da altre pagine, i link rotti che essi generano avranno un impatto sicuramente negativo sulla SEO. Quindi il consiglio è quello di porre sempre massima attenzione a questa tipologia di operazioni, e di correggere i link rotti il prima possibile.

3. Velocità del sito

Un altro fattore di ranking importante è la velocità della pagina. Google infatti la analizza sia per dispositivi desktop che mobile, e utilizza questi risultati per premiare le pagine che hanno una velocità di caricamento migliore. 

Elementor SEO_ tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione 4

Elementor SEO non ha funzionalità specifiche per migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web. Per fare questo ci sono una serie di strumenti, tra cui Google Page Speed Insights, che analizzano il sito web e identificano una serie di operazioni da fare per migliorare e ottimizzare le prestazioni. 

Elementor però tra le impostazioni mette a disposizione una serie di accortezze da attivare, in linea anche ai risultati di uno strumento di analisi. 

4. Robot.txt

Robot.txt è un file che fornisce istruzioni ai crawler dei motori di ricerca in merito alla struttura del sito e alle parti che vuoi che i motori di ricerca analizzano. Sempre con l’obiettivo di posizionare i contenuti che vogliamo far apparire tra i risultati di ricerca.

È importante che il file robot.txt del tuo sito web sia impostato nel modo corretto. Una cattiva impostazione potrebbe impedire ai motori di ricerca di analizzare il tuo sito web, provocando così un effetto disastroso.

Per impostare o modificare il file robot.txt con Yoast SEO è necessario accedere al backend di WordPress > Yoast SEO > Strumenti > Modifica il file.

Elementor SEO_ tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione 5

Allo stesso modo puoi modificare il file robot.txt con Rank Math se utilizzi questo come plugin per monitorare e ottimizzare la SEO.

SEO on Page con Elementor SEO

A differenza della SEO Tecnica, la SEO on Page ha l’obiettivo di informare e aiutare i motori di ricerca a comprendere il contesto e il contenuto delle singole pagine del sito web, lo scopo per cui la pagina è nata e le domande alle quali può rispondere, in relazione alle query di ricerca degli utenti.

Questi accorgimenti permettono ai contenuti del tuo sito web di avere maggiori possibilità di apparire nei risultati di ricerca in una posizione più alta.

Con Elementor SEO e la completa integrazione di Elementor con i plugin Yoast SEO e Rank Math, è possibile perseguire queste strategie in maniera semplice ed intuitiva. 

1. Ottimizzazione dello Snippet

Lo snippet è quel componente che rappresenta la pagina del tuo sito web nei risultati dei motori di ricerca. Elementor SEO con la completa integrazione con Yoast SEO e Rank Math, ti permette di modificare lo snippet, all’interno dell’editor di Elementor.

Puoi modificarlo direttamente nell’editor di Elementor, accedendo alle impostazioni della pagina (menù laterale di sinistra) e cliccando su Yoast SEO.

Clicca nella tab Aspetto della ricerca e quello che vedrai è un’anteprima dello snippet. 

(Questo è valido sia che tu stia utilizzando Yoast SEO, che Rank Math).

2. Titolo SEO

Il Titolo SEO, conosciuto anche come Meta Title, è l’intestazione della pagina che appare nei risultati di ricerca di Google, o di altri motori.

È un elemento che Google tiene molto in considerazione quando analizza la pagina web per indicizzarla. Pertanto deve essere creato in maniera accattivante, ma al cui interno devono comparire anche le parole chiave per cui vogliamo far indicizzare la pagina.

3. Slug personalizzato

Lo Slug personalizzato rappresenta il testo aggiuntivo che puoi inserire in coda all’url della pagina web. Questo aiuta a comprendere il contenuto della pagina in prima battuta, sia per gli esseri umani che per i crawler dei motori di ricerca.

Con i plugin Yoast SEO e Rank Math, grazie alla compatibilità con Elementor SEO, è possibile modificare il permalink di ogni pagina direttamente dentro l’editor di Elementor.

Un buon slug è breve, coinciso, riporta le parole chiave del contenuto ed è costituito da trattini che separano le singole parole. I plugin stessi informano attraverso un colore diverso sulla bontà dello slug mano mano che viene costruito.

4. Descrizione Meta

La Descrizione Meta è la parte testuale che compare subito sotto al Titolo SEO, nella schermata dei risultati di ricerca.

Come per il Titolo, anche la Descrizione Meta deve essere breve e accattivante, affinché sia da stimolo agli utenti per cliccare sul tuo sito web.

Ovviamente deve presentare in prima battuta anche la parte chiave del contenuto che gli utenti possono trovare all’interno della pagina. Magari inserendo anche una chiama all’azione (CTA).

Grazie ai due plugin SEO compatibili al 100%con Elementor SEO, è possibile creare una Descrizione univoca per ogni pagina del sito. Sempre dentro all’editor di Elementor.

Anche in questo caso, come per il Titolo e lo Slug, sarà il plugin stesso, grazie all’utilizzo dei colori, ad indicarti se stai costruendo una buona Descrizione Meta oppure no.

5. Breadcrumbs

Letteralmente Briciole di Pane, sono righe di testo che generalmente si trovano nella parte superiore di una pagina e che aiutano molto l’esperienza utente all’interno del sito web.

Elementor SEO_ tecniche e plugin per una corretta ottimizzazione 7

Sostanzialmente sono righe di testo che riportano il percorso pagina dopo pagina per arrivare alla pagina di cui stiamo visualizzando il contenuto.

Sono molto popolari nei blog che hanno articoli raggruppati in tante categorie e sottocategorie, oppure in siti di ricette di cucina, in cui è possibile poi ricercare le varie ricette per tipologia, tempi di cottura, ecc.

La loro presenza può aumentare la durata della sessione di un utente sul tuo sito web. E allo stesso tempo anche il numero di pagine visualizzate per ogni sessione. E questi sono altri due parametri importanti per la SEO.

Non solo, i Breadcrumbs aiutano anche i motori di ricerca a scansionare il sito web e a comprendere le relazioni che ci sono tra le varie pagine.

Con Elementor SEO, e l’utilizzo di plugin quali Yoast SEO e Rank Math è possibile settare i breadcrumbs a piacimento e richiamarli all’interno delle pagine elaborate con Elementor grazie all’apposito widget Breadcrumbs.

Recap finale

In questo articolo guida ci siamo soffermati molto sul concetto di SEO e di quanto sia importante adottare strategie atte a migliorare il posizionamento delle pagine di un sito web nella ricerca dei risultati di Google. 

Abbiamo capito la SEO, la differenza tra SEO Tecnica e SEO on Page, e abbiamo visto anche una serie di strategie e di accorgimenti da adottare. Grazie all’utilizzo di Elementor SEO e la completa compatibilità ed integrazione con plugin del calibro di Yoast SEO e Rank Math.

Ovviamente tutto questo potrebbe bastare come no. Ci sono altri fattori che influenzano il posizionamento di un sito web, quali le prestazioni e le performance, la durata delle sessioni degli utenti e quante pagine consultano.

La SEO infatti è una disciplina vera e propria, e come per i problemi di matematica, ci sono infinite strade da percorrere che possono portare all’obiettivo finale. Step dopo step, analisi dopo analisi, è importante identificare il passo successivo ed implementarlo. 

Per questo, e per tutti i problemi legati ad Elementor, abbiamo un servizio di assistenza dedicato, che può aiutarti a risolvere i tuoi problemi nel web: consulta la nostra Assistenza Elementor.

Vi lascio anche il link diretto all’academy di Elementor (ahimè in lingua totalmente inglese) per approfondire i concetti di SEO: Elementor Academy SEO.

Domande frequenti su Elementor SEO

Elementor è buono in termini SEO?
Magari se ancora non sei convinto forse non abbiamo fatto un buon lavoro, con tutte le parole scritte sopra. Ma la risposta è ovviamente SI! Elementor è un page builder che ha un impatto positivo in termini SEO perché ti aiuta a creare pagine belle e coinvolgenti. Mantenendo una struttura della pagina chiara, sia per gli esseri umani che per i motori di ricerca. Mantenere le persone sul tuo sito perchè è bello fa bene alla SEO, così come la completa integrazione di Elementor con plugin come Yoast SEO e Rank Math.

Elementor rallenta il tuo sito web?
Elementor è uno dei page builder per WordPress più veloci per creare il tuo sito web. Che segue standard di codice molto severi. Problemi di velocità relativi al tuo sito web dopo che hai iniziato ad utilizzare Elementor sono da imputare altrove, e non ad Elementor. Ad esempio una configurazione errata del sito, un utilizzo di plugin poco sicuri che non sono compatibili con Elementor, l’uso di un piano hosting pessimo e non ottimizzato per le installazioni WordPress.

Quali sono i migliori plugin SEO per Elementor?
Abbiamo già consigliato in questo articolo i plugin Yoast SEO e Rank Math, ma ce ne sono altri. Quali All in One SEO Pack, The SEO Framework, SEOPress e Squirrly SEO. Inutile dirti che i primi due restano i migliori, anche grazie a tutte le funzionalità free e premium che mettono a disposizione.

Assistenza e guida per Elementor

Ti aiutiamo a risolvere problemi e a costruire moduli complessi sul tuo sito web realizzato con elementor

Altri articoli - Solutions

Al momento non ci sono articoli per lo stesso topic da mostrare.

Articoli correlati
Costruire Landing Page con Elementor_ la guida passo dopo passo 1

Costruire Landing Page con Elementor: la guida passo dopo passo

Elementor Slider_ crea fantastiche slides interattive

Elementor Slider: crea fantastiche slides interattive

Elementor Table_ crea una tabella con Elementor e TablePress - Copertina

Elementor Table: crea una tabella con Elementor e TablePress

Non perderti neanche un aggiornamento dalla Elementor Academy by Spritzy

Registrati ora e ricevi ogni settimana guide personalizzate, e-book e altri strumenti utili per padroneggiare Elementor al massimo delle sue potenzialità!
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.